Artisanopolis, la prima città galleggiante al mondo!! [VIDEO]

Una vera e propria città su piattaforme galleggianti, su cui si ergono abitazioni futuristiche super confortevoli! Da fantascienza!!

 Seguici su Facebook
1474
Il video sarà disponibile tra secondi.
Pubblicità  

Artisanopolis città galleggiante videoSarà la Polinesia francese il primo paese ad ospitare una città galleggiante!! La notizia è incredibile, ma vera.

La città galleggiante, davvero futuristica, è stata battezzata Artisanopolis. Si tratterà di una vera e propria città creata su piattaforme galleggianti, su cui si ergono abitazioni confortevoli e super accessoriate: ogni piattaforma potrà venire trainata da un rimorchiatore da un luogo all’altro e incastrata, per creare nuove formazioni tentacolari sulla superficie dell’acqua.

Il progetto è stato realizzato dal San Francisco Seasteading Institute, in particolare da Gabriel Scheare, Luke and Lourdes Crowley, con il contributo di Patrick White di Roark 3D e Fortgalt, in collaborazione con Design Contest dell’Istituto: l’inaugurazione della città è prevista nel 2019.

Non solo si tratterà della prima città totalmente galleggiante, ma anche della prima località ad avere come uniche fonti d’energia il sole e l’acqua. Verrà alimentata da stringhe di pannelli fotovoltaici e da turbine azionate dalle onde marine, inoltre sarà dotata di serre idroponiche dalla forma a cupola che forniranno il cibo a tutti gli abitanti, e da un impianto di compostaggio e riciclo dei rifiuti.

L’obiettivo è quello di trovare un’alternativa, che risulti il più sostenibile possibile, alle città poste sulla terraferma, in via precauzionale in vista del possibile innalzamento del livello del mare. Ma come mai si è scelta proprio la Polinesia? Beh perché, secondo Seasteading, le acque della zona sono poco profonde e relativamente calme, di conseguenza un luogo ideale per la nascita di una città galleggiante permanente.

L’opportunità per la Polinesia è enorme, e la pensa così anche Randolph Hencken, Executive Director di Seasteading, il quale crede che il progetto potrebbe essere utile per “promuovere la crescita tecnologica ed economica del paese, perché permetterebbe alla zona di offrire ai turisti un’esperienza unica, che contribuirebbe a sostenere economicamente il progetto stesso”. Un progetto dispendioso, quindi, che tuttavia si autofinanzierebbe grazie agli ipotetici turisti che lo visiterebbero.

Il progetto non è naturalmente isolato al suolo polinesiano. Secondo gli ideatori, “si potrebbe immaginare di distribuire questo sistema in altri luoghi, come la città di Miami o il Bangladesh, per dare alloggio a migliaia di persone”.

Non perdetevi il video per scoprire questa incredibile città galleggiante! Siamo certi che la vista vi lascerà senza fiato!!

Condividi
LASCIA UN COMMENTO