Le persone intelligenti hanno pochi amici… Lo dice la scienza!

Ti senti un po' asociale? Potresti essere un genio! Almeno secondo gli studi condotti in questa ricerca...

 Seguici su Facebook
122

intelligenza amiciPer molti, avere un amico su cui contare è una gran fortuna. Ma non per tutti è così!
Da una recente ricerca infatti, alcune persone (le più intelligenti, sostengono i ricercatori) non avrebbero benefici dal rapporto con gli altri. Anzi, col passare del tempo, la presenza di amici potrebbe addirittura far diminuire il loro grado di felicità.

La ricerca è stata condotta da Satoshi Kanazawa della London School of Economics e da Norman Li della Singapore Management University, e pubblicata sul British Journal of Psychology, aveva il fine di stabilire quali fattori rendano la vita più soddisfacente. Il sondaggio ha coinvolto più di 15mila giovani, tra i 18 e i 28 anni.

Dai risultati è emerso che in generale più una persona riesce ad avere un rapporto stretto con un’altra persona, più sale il proprio livello di felicità. Tuttavia a questa regola fanno eccezione i soggetti più intelligenti. “Gli individui con un quoziente intellettivo superiore alla media, frequentando con regolarità i loro amici, sono meno appagati della propria vita, mentre più i rapporti si diradano, più cresce il loro stato di soddisfazione” hanno spiegato gli autori dello studio.

In passato, molte ricerche hanno dimostrato i benefici apportati dalla frequentazione di amicizie, ma questa ricerca all’apparenza sembra andare in controtendenza rispetto ai precedenti studi. Secondo Li e Kanazawa le ragioni sono da cercare nel nostro passato. “I nostri antenati vivevano di caccia e raccolto ed erano organizzati in piccoli gruppi di circa 150 individui. In questo contesto, avere frequenti contatti con amici o conoscenti era necessario per la sopravvivenza e la riproduzione”, hanno spiegato. “Il quadro è cambiato quando i gruppi hanno iniziato a crescere: gli individui con un quoziente intellettivo più alto avevano meno bisogno di contare sul prossimo per problemi legati alla caccia o alla cura dei propri bambini. Riuscivano ad adattarsi al cambiamento senza dover far affidamento sugli amici. Riuscivano, insomma, a fare a meno degli altri”.

Condividi
POTREBBERO INTERESSARVI...