Gesso addio!! Ecco l’esoscheletro stampato in 3D, leggerissimo e impermeabile!! [VIDEO]

E' ventilato, è leggerissimo, è impermeabile ed esteticamente è decisamente più gradevole di una classica ingessatura. Non perdetevi il video per vedere all'opera questo metodo rivoluzionario!!

 Seguici su Facebook
8622
Il video sarà disponibile tra secondi.
Pubblicità  

Cortex Cast esoscheletro gesso videoChi, almeno una volta nella vita, si è rotto un braccio, una gamba, un piede o semplicemente un dito, ricorderà le lunghe e interminabili settimane trascorse con il gesso, un tutore davvero scomodo e sgradevole esteticamente, che ci obbligava a indossare vestiti molto larghi o a strappare quelli troppo stretti.

Ma grazie all’invenzione di Jake Evill, uno studente neozelandese, la situazione potrebbe cambiare radicalmente nei prossimi anni. Il giovane, infatti, ha ideato un supporto per arti realizzato con una stampante 3D, il Cortex Cast, ovvero il “Gesso Corteccia”.

In pratica, l’esoscheletro viene progettato su misura al computer, e poi stampato con una stampante 3D in grado di modellare il materiale plastico in tempo reale, i tempi di produzione sono quindi davvero rapidissimi e la precisione è massima.

Ma come funziona il Cortex Cast? Per prima cosa bisogna scannerizzare con i raggi X il punto del corpo danneggiato, inviando i risultati delle analisi ad un software, collegato con una stampante 3D; dopo di che quest’ultimo macchinario si occuperà di ricreare il supporto Cortex Cast, in modo da concentrare un rinforzo su misura nel punto esatto della frattura.

Il Cortex Cast possiede caratteristiche uniche: è ventilato e di conseguenza più igienico rispetto al gesso tradizionale, è leggerissimo, è impermeabile ed esteticamente è decisamente più gradevole della classica ingessatura.

Non perdetevi il video per vedere all’opera questo metodo rivoluzionario!!

LASCIA UN COMMENTO