Mentana: “Non torno al Tg5, non andrei mai al Tg1”

 Seguici su Facebook
150

MENTANAEnrico Mentana, intervistato da Vanity Fair, ripercorre presente e passato della sua avventura televisiva. Avrebbe potuto tornare a Mediaset quando il presidente Berlusconi, incontrandolo, disse di non c’entrare nulla con il suo allontanamento e di rivolerlo a Canale 5, ma il successivo incontro con il figlio Piersilvio non potrò a nulla, anche se il giornalista non rivela quale fu la proposta.

Così è finito a La7, felice della scelta: “C’era spazio per rifare un Tg come era vent’anni fa, prima che a cambiarlo arrivasse un vento a cui io, con la nascita del Tg5, ho fortemente contribuito. Significa che ci sono più pubblici. Forse noi abbiamo un quarto del budget del Tg5, ma sono le idee che fanno più dei soldi”.

Mentana conferma che non andrebbe mai a dirigere il Tg1, anche se in passato glie lo hanno offerto due volte, perché la Rai non gli può garantire di non rispondere al telefono ai politici. Quanto allo stipendio “guadagno 320mila euro lordi, ma nel contratto c’è un incentivo per ogni punto in più di share guadagnato. Credo che alla fine la cifra sarà più alta”.

Condividi
POTREBBERO INTERESSARVI...