In Argentina potranno votare anche i sedicenni!!

 Seguici su Facebook
365

Dopo una lunga seduta della Camera dei Deputati, è stata approvata la riforma che riduce a 16 anni l’età minima per poter votare. Una svolta molto importante, ma molto contrastata dall’opposizione  i cui deputati hanno abbandonato l’aula per protesta al momento del voto.

La misura avrà effetto già a partire dalle elezioni di medio termine in programma il prossimo anno. La riforma è stata fortemente voluta dal presidente Cristina Fernandez de Kirchner, che ha a lungo corteggiato il voto dei giovani, mentre i critici, come riferisce la Bbc, ritengono si tratti di una mossa voluta unicamente per aumentare le chance di vittoria elettorale del partito del presidente.

La nuova legge prevede che tutti gli argentini fra i 16 e i 18 anni disporranno dei diritti civili finora concessi solo ai maggiorenni e potranno votare già alle elezioni politiche del 2013. Fino ai 18 anni, comunque, il voto non sarà obbligatorio, come è invece per i cittadini maggiorenni.

Condividi
POTREBBERO INTERESSARVI...