Basket, regole e curiosità sul gioco dalla palla a spicchi.

Lo sport d'esportazione made in Usa

 Seguici su Facebook
275

BasketIl basket o pallacanestro, è un gioco di squadra, inventato dall’insegnante canadese James Naismith negli Stati Uniti d’America, dove è considerato, ad oggi, sicuramente lo sport più seguito a livello nazionale.

Questa disciplina, considerata tra quelle “storiche”, anche anche a livello olimpico, è molto diffusa, non solo in America, ma anche in Europa e nel resto del mondo. Il basket copre un arco temporale che va dal 1891 fino ai giorni nostri, vale a dire circa 124 anni.

Nel 1891 Naismith lavorava come insegnante presso un centro sportivo. Da qui, nacque il basketball. In pratica, gli venne chiesto di poter inventare qualcosa che tenesse occupati i giocatori di football e baseball durante la stagione invernale in modo da evitare di fare i noiosi e soliti esercizi di ginnastica.

Ispirato ad un gioco che faceva da bambino, venne fuori l’idea della pallacanestro. Nel 1892, il prof nordamericano, decise, inoltre, di pubblicare le regole di questo sport con la palla a spicchi. La prima partita che si svolse nel 1892 terminò con 1 a 0. Ma, ecco le regole basilari del gioco:

– il basket viene giocato da due squadre di 5 giocatori ciascuna. L’obiettivo è quello di segnare nel canestro avversario e di impedirne, viceversa, di impossessarsi della palla e di far punti nel canestro opposto;

– la palla può essere passata, palleggiata, rotolata, tirata purché si rispettino i limiti segnati dal regolamento;

– le squadre devono usare una numerazione prestabilita che va dal 4 fino al 20.

Condividi
POTREBBERO INTERESSARVI...